La Ladra – anticipazioni puntata 19 Settembre 2010

Domenica 19 Settembre 2010 su Rai1 la prima puntata de La Ladra.
Di seguito le trame dei due episodi:

Episodio 1- “ Le cose cambiano”
Eva, proprietaria del ristorante “Il Frutto Proibito”, è una cuoca molto stimata. Per continuare a portare avanti la sua attività  con successo, decide di mettersi alla ricerca di un cuoco che possa darle una mano in cucina. E’ così che si presenta al suo ristorante Dante Mistretta, un affascinante chef che, reduce da innumerevoli viaggi in giro per il mondo a bordo di barche a vela e yacht, ha deciso di trattenersi temporaneamente in città . Nonostante una iniziale diffidenza da parte di Eva, Dante riesce ad ottenere un periodo di prova, dimostrando fin da subito le sue spiccate doti culinarie con le sue originali ricette.
Eva, nel frattempo, decide di aiutare una ragazza madre in difficoltà , dopo averla salvata dal tentativo di suicidarsi. Per recuperare l’ingente somma di denaro di cui la giovane donna ha bisogno, escogita un piano e convince le sue amiche Gina, Lola e Andreina a rubare un diamante all’uomo che ha ferito e ingannato la ragazza. Spinta così dal nobile scopo e coordinata dall’abile Eva, la piccola “banda” riuscirà , nonostante qualche incidente di percorso, a portare a termine il primo colpo. Il tutto sotto gli occhi dell’ignaro Commissario Caruso, cliente affezionato del ristorante.

Episodio 2 – “ Viva le spose”
Fra mi due chef c’è tensione. Eva, già  diffidente fin dall’inizio, comincia a nutrire dei forti dubbi sull’affidabilità  di Dante, soprattutto dopo le allusioni di Daniela, ex fidanzata del cuoco che, delusa e offesa dal rifiuto di quest’ultimo ad una sua offerta di lavoro, va a parlare con Eva mettendolo in cattiva luce con l’intento di farlo licenziare. Eva, inoltre, proibisce a suo figlio Lorenzo di andare ad un concerto solo perché è stato Dante a regalargli i biglietti. Il ragazzo per ripicca decide di fare un dispetto a sua madre facendo restare Malù, la sua fidanzatina, a dormire con lui, scatenando così la gelosia materna di Eva.
Mentre è al mercato per le sue commissioni quotidiane, Eva incontra il signor Dominici, un anziano che da giorni si aggira nel quartiere in preda ad una profonda depressione. Ha appena perso il lavoro e non potrà  regalare a sua figlia l’abito da sposa per il suo matrimonio. Eva, impietosita, fa di tutto per trovare una soluzione, ma la proprietaria dell’atelier presso cui Dominici lavorava è una donna cinica e insensibile che, oltre ad aver ingannato il povero anziano, non è affatto intenzionata a risarcirlo donandogli un abito della collezione come liquidazione. Ad Eva e alle sue amiche non resta che optare per un altro furto a fin di bene

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *