Quarto Grado – anticipazioni puntata 21/01/2011

Nel nuovo appuntamento con “Quarto Grado”, in onda venerdì 21 gennaio 2011, alle ore 21.10, su Retequattro, non solo il giallo di Avetrana e le indagini sulla scomparsa di Yara Gambirasio…
La trasmissione condotta da Salvo Sottile, infatti, darà  conto della scomparsa di Alessandro Ciavarella e dedicherà  ampio spazio all’omicidio del piccolo Gabriel Petersone.
A seguito delle lettere scritte da Michele Misseri alle figlie che scagionerebbero Sabrina, “Quarto Grado” ritorna ad occuparsi del caso Scazzi.
Sottile, con Sabrina Scampini, i suoi inviati e numerosi ospiti in studio, cercherà  ancora una volta di fare chiarezza su questo giallo senza fine che, a quasi 5 mesi dalla morte di Sarah, è più che mai aperto.
La morte per percosse di Gabriel Petersone (ucciso a soli 17 mesi ad Imperia, il 14 maggio 2009), vede ancor oggi i due imputati accusarsi a vicenda. E, nonostante la madre Elizabete Petersone e l’ex convivente Paolo Arrigo siano stati condannati a 11 anni di reclusione, la verità  non è ancora chiara…
Dopo essersi occupato, nelle scorse settimane, di Alessandro Ciavarella (scomparso a soli 16 anni da Monte Sant’Angelo, in provincia di Foggia, l’11 gennaio 2009), “Quarto Grado” torna su questa vicenda con importanti novità  e rivelazioni che potrebbero fare luce su questa misteriosa sparizione.
Infine, Sottile tornerà  ad interessarsi delle indagini sulla scomparsa di Yara Gambirasio, per aggiornare i telespettatori su nuove testimonianze e piste che gli inquirenti starebbero seguendo per ritrovare la giovane Yara

2 thoughts on “Quarto Grado – anticipazioni puntata 21/01/2011

  1. PER FAVORE PER FAVORE NON PROPORCI PIU’ LA GIMELLI, NE ABBIAMO LE TASCHE PIENE DI QUELLA ESIBIZIONISTA INCAPACE CHE VUOLE FARE L’AVV. DI SABRINA E NON NE’ NEMMENO UNA BUONA PSICOLOGA MA SOLO UNA CLAQUEUSE
    DI MEZZA TACCA.
    E NON TORMENTARE COME AL TUO SOLITO L’AVV. GALOPPA, INVITA GLI ALTRI UNA BUONA VOLTA INTENDO RUSSO E CONSORTE. GRAZIE ANCHE A NOME DEI MIEI AMICI

Rispondi