Quarto Grado – anticipazioni puntata 16 Settembre 2011

Secondo appuntamento con “Quarto Grado”, in onda venerdì 16 settembre 2011, in diretta, alle ore 21.10, su Retequattro.

Al centro della puntata: l’omicidio di Melania Rea, gli ultimi sviluppi nell’inchiesta sulla morte di Yara Gambirasio e gli aggiornamenti sulle gemelline Schepp e Sarah Scazzi.

A seguito della richiesta di incidente probatorio da parte della difesa di Salvatore Parolisi, Salvo Sottile con Sabrina Scampini tornano ad occuparsi della morte di Melania Rea con le ultime indiscrezioni sul caso e tutte le novità  delle indagini.
Nel corso della puntata verranno mostrate in esclusiva le foto dei reperti appartenuti a Melania e ritrovati sulla scena del delitto.

Il settimanale di Retequattro affronterà  anche degli importanti sviluppi sulla morte di Yara Gambirasio: il gip di Bergamo, infatti, ha deciso di non archiviare la posizione di Mohammed Fikri, un operaio marocchino arrestato lo scorso 4 dicembre nell’ambito dell’inchiesta sulla scomparsa della ragazzina e rilasciato due giorni dopo.

“Quarto Grado” torna poi ad occuparsi della morte di Sarah Scazzi, alla luce del fatto che il fratello Claudio abbia dato incarico di indagare su alcuni aspetti poco chiari della vicenda ad una nota agenzia di investigazione barese.

Nel corso della puntata Sottile e Scampini si occuperanno anche della scomparsa delle gemelline Schepp.

Quarto Grado è un programma firmato da Videonews, testata diretta da Claudio Brachino, a cura di Siria Magri, Sabrina Scampini e Salvo Sottile. Alla regia, Dario Calleri. Produzione esecutiva di Simona Lazzarini

2 thoughts on “Quarto Grado – anticipazioni puntata 16 Settembre 2011

  1. ciao volevo dirti che il tuo programma piace molto a mia moglie,ma non riesce a vederlo neanche la meta x che si addormenta quasi subito,lei lo scorso anno di sabato nella tarda mattinata aveva la replica su un altro canale che non ricorda qual’e.x che nel programma non indicate dove,e quando si puo rivedere la puntata persa?.grazie e complimenti a voi tutti .

Rispondi