Le opere del ventennio a Correva l’anno il 9 Gennaio 2012

La battaglia del grano è la prima grande campagna del fascismo. Una mobilitazione di massa condotta con moderni mezzi di propaganda. Poi le bonifiche. In pochi anni sorgono Littoria, la prima delle città  pontine riscattate alla palude, Pontinia, Aprilia e Pomezia. Ma Mussolini vuole anche nuove strade, nuove città , nuovi edifici. “Il piccone risanatore. Le opere pubbliche del ventennio”, di Tiziana Pellegrini, in onda lunedì 9 gennaio alle 23.15 su Rai3 per Correva l’anno, racconterà  con immagini e documenti la campagna intrapresa da Mussolini.
Vuole svecchiare, lasciare una traccia nella storia. A qualunque costo. Anche a costo di costringere ad un esodo forzato migliaia di persone. Anche a costo di sfollare e costringere a vivere nelle baracche interi quartieri. Soprattutto a Roma. Dopo la Roma antica e la Roma cristiana, deve nascere una terza Roma: quella del fascismo.
Ma il fascismo lascerà  i suoi segni anche in altre parti d’Italia, a Como per esempio, dove sorge una nuova e moderna Casa del Fascio. Il fascismo è una casa di vetro diceva Mussolini. E questo edificio sembra dare corpo alla metafora del duce.
E, come sempre, l’editoriale di Paolo Mieli

Rispondi