La figlia del capitano – anticipazioni puntata 10 Gennaio 2012

Martedì 10 gennaio alle 21.10 su Rai1 seconda e ultima puntata della fiction La figlia del capitano, la miniserie liberamente ispirata all’omonimo romanzo di Aleksander Sergeevic Puskin con Vanessa Hessler, Primo Reggiani e la partecipazione straordinaria di Edvige Fenech.

In questa puntata Pjotr, separato da Mascia, raggiunge la vicina guarnigione per mettere in guardia l’esercito russo dell’arrivo di Emil Pugacev, un sanguinario e carismatico cosacco venuto dal nulla che riesce nell’impresa di riunire sotto il suo comando tutte le tribù e le popolazioni dell’immensa Russia sottomesse alle angherie della Zarina. La situazione però si complica e e sarà  proprio Pugacev, il bandito, il ribelle, a salvare la vita a Pjotr e a liberare Mascia da Svabrin, che la ragazza sta per sposare a forza. Proprio questo strano rapporto tra il nobile e il bandito, però, è il motivo dell’accusa di tradimento che pesa sulla testa di Pjotr. Mentre gli altri ufficiali russi venivano impiccati se non si sottomettevano ai ribelli, Pjotr è stato invece graziato dopo essere stato visto partecipare ad alcuni festini al fianco di Pugacev in persona. Non solo: per aiutarlo a liberare Mascia gli è stato addirittura fornito un lasciapassare e una scorta. La verità  è troppo complicata per convincere un tribunale militare, eppure Pjotr non ha mai tradito, mai ha promesso a Pugacev che sarebbe passato dalla sua parte. Allora perché il capo dei ribelli si è speso così tanto per lui? C’è qualcosa di più forte che lega Pugacev a quel giovane aristocratico dal carattere impulsivo e leale, forse un sentimento quasi paterno. A salvare Pjotr da una condanna certa sarà  però l’intervento di Mascia, che arriva a Pietroburgo e si appella a Caterina II. La Zarina rimane colpita dal coraggio e dalla passione della donna, ma ciò non basta a farla tornare sulle sue decisioni. Ancora una volta sarà  Pugacev a salvare Pjotr, dopo che nelle prigioni avviene un drammatico confronto tra i due, per la prima volta faccia a faccia

Rispondi