Criminal minds – episodi del 25 Settembre 2012

Nel primo episodio del telefilm “Criminal minds”, in onda su Rai2 martedì 25 settembre alle 21.10 dal titolo Il dolore della colpa, a Saint Louis la squadra indaga sul sequestro di alcuni bambini con madri problematiche avvenuti nella città  del Missouri. I profiler arrivano dopo il primo rapimento, quello di Bobby Smith, il figlio di 9 anni di una donna depressa che ha già  tentato due volte il suicidio proprio davanti a lui. Al rapimento del bambino segue l’uccisione della madre. Mentre la squadra comincia a tracciare il profilo del Soggetto Ignoto, viene rapito Timmy Tanner, al parco, proprio davanti agli occhi della madre che era andata là  per rifornirsi di droga. Kelsey, la madre di Timmy, si salva, perché la squadra capisce gli intenti omicidi dell’S.I. nei confronti di questo genere di madri, e viene messa sotto custodia. Così il killer lascia andare il bambino che dà  un utile indizio all’agente Jarea ma…
Il secondo episodio è intitolato Al di là  della morte. Nel 1996, un padre sta pescando nelle acque del Ridge Canyon Lake in California con accanto il figlio adolescente. Una battuta del ragazzo scatena le ire dell’uomo che inizia a frustarlo con estrema violenza, poi con un ceffone lo butta nel lago. Tornando al presente, sul lago ci sono dei giovani campeggiatori e dei poliziotti che stanno ripescando dei cadaveri, ma proprio in quel momento uno dei ragazzi scompare.
Il caso del Ridge Canyon Lake arriva alla squadra: ci sono i corpi di tre ragazzi scomparsi la settimana prima e c’è la sparizione del giovane Nick Skirvin.
La zona è molto vasta e circondata da foreste: anche se l’assassino/rapitore vivesse da quelle parti sarebbe molto difficile localizzarlo; intanto anche Nick viene ucciso per annegamento.
I risultati delle autopsie dimostrano che i giovani sono sì morti per annegamento, ma hanno subito diversi tentativi di rianimazione: l’omicida prima uccide e poi rianima più volte le vittime. Non è difficile per gli investigatori comprendere che in questo modo vuole dimostrarsi potente mentre nella vita quotidiana è probabilmente una persona debole e frustrata

Rispondi