Once Upon A Time — C’era una volta – anticipazioni puntata 26 Settembre 2012

Ritorna mercoledì 26 settembre alle 21:00 su Rai2, “Once Upon A Time — C’era una volta” la serie televisiva statunitense di genere fantasy liberamente ispirata ai racconti classici delle fiabe.
Nel quinto episodio durante uno spettacolo di burattini, un bambino tra la folla ruba delle monete agli spettatori. Poco tempo dopo, il piccolo Jiminy cerca di convincere i suoi genitori a non rubare, ma si rassegna a quella vita, seguendo i suoi genitori burattinai.
A Storybrooke, Henry è dal dottor Hopper. I due iniziano a parlare del perché Henry sia convinto che Archie sia il Grillo Parlante e della maledizione. Henry cerca delle prove ma il dottor Hopper continua a credere che si tratti solo di un modo per espirmersi. Emma riceve da Graham il distintivo, e non appena lei lo indossa, una scossa di terremoto colpisce Storybrooke, aprendo l’accesso delle vecchie miniere. Regina cerca di tranquillizzare la cittadinanza dicendo di voler distruggere le miniere, ma Henry non è d’accordo, sospettando che qualcosa sia nascosto lì sotto. Regina intravede un frammento di vetro e lo mette in tasca. Poco dopo, prendendo il dottor Hopper in disparte, gli intima di distruggere le fantasie di Henry, minacciando di licenziarlo.
Nel sesto episodio della serie Azzurro dopo aver battuto in duello un troll viene invitato da re Mida, grande amico del padre, a uccidere il drago che vive tra le montagne in cambio di una grande quantità  d’oro e per dimostrare l’apprezzamento per il coraggio e l’abilità  del giovane principe trasforma in oro la sua spada. Ma il troll non è morto e trafigge a morte il principe, con grande disperazione del padre. Mentre piange sul corpo esanime sopraggiunge Tremotino che in cambio di un altro favore concede al re la possibilità  di riavere il figlio. Ma Azzurro è morto e nessuna magia può riportarlo in vita. In realtà  la famiglia da cui aveva prelevato il neonato diversi anni addietro aveva un gemello. Il fratello gemello vive in una fattoria con la madre e fa il pastore di pecore, ignaro di tutto. Solo l’arrivo di Tremotino convince la madre a rivelare al figlio la verità  sul suo fratello gemello e lui accetta di aiutare il re che a sua volta promette di far vivere la madre in agiatezze per il resto della vita. Scortato dai soldati che dovranno uccidere il drago al posto suo, il falso principe Azzurro è costretto comunque ad affrontare la bestia e ucciderla. Il re Mida, rimasto all’oscuro della morte del vero principe, come promesso concede al padre di Azzurro il denaro pattuito e comunica che oltre all’oro Azzurro dovrà  accettare anche la mano della figlia, la principessa Abigail

Rispondi