Sfide – la nuova edizione su Rai3 dal 1° Ottobre 2012

Da lunedì 1 ° ottobre, alle 22.40, torna Sfide, lo storico programma di Rai 3, che ha trasformato il modo di raccontare lo Sport in televisione. Giunto al quattordicesimo anno di età , il programma si fa un regalo e, soprattutto, fa un regalo agli spettatori che lo seguono da tanto tempo e a tutti i nuovi che si aggiungeranno.
La grande novità  di questa stagione è che Sfide avrà  anche un volto, un conduttore vero e proprio: Alex Zanardi. Due medaglie d’oro e una d’argento alle Paralimpiadi di Londra 2012 ma, soprattutto, una vita che incarna alla perfezione l’anima del programma, Zanardi prima ancora che uno sportivo è un uomo che ha vinto e continua a vincere giorno dopo giorno la sua sfida…
Insieme a lui Sfide continuerà  a raccontare, come nella tradizione del programma, le storie immortali dello sport e il loro volto più umano, scoprendo nuovi protagonisti e nuove imprese, e celebrando anniversari importanti.
Si ripercorrerà  la vita troppo breve di Marco Simoncelli con la testimonianza di quei tragici momenti da parte di Valentino Rossi. E quella di un eroe della Formula Uno, un pilota che giocava con il pericolo e teneva tutti, negli anni Settanta e Ottanta, con il fiato sospeso: grazie a filmati rarissimi e testimonianze inedite, sarà  riportato in vita il mito senza tempo di Gilles Villeneuve.
Ci si arrampicherà  poi sulle vette più alte del mondo seguendo le vie tracciate da un grande italiano scomparso proprio quest’anno: Walter Bonatti. E, ancora, si potrà  sentir riecheggiare il grido di gioia che è rimasto nel cuore di tutti noi: “Campioni del mondo, campioni del mondo, campioni del mondo”… Sono passati esattamente trent’anni dall’urlo di Nando Martellini, eppure l’avventura della Nazionale italiana ai Mondiali spagnoli del 1982 è una di quelle storie che il pubblico non si stancherà  mai di sentire e Sfide di raccontare. Questa volta lo farà  attraverso interviste inedite di giocatori italiani e brasiliani.
In queste, come nelle altre storie che sono in arrivo, non mancherà  naturalmente la cifra che ha fatto di Sfide una delle trasmissioni più amate e imitate degli ultimi anni, quella narrazione avvincente, costruita sull’incastro di immagini di repertorio e interviste esclusive, che fa di ogni puntata un vero e proprio romanzo in immagine.

Sfide è un programma di Simona Ercolani, scritto con Andrea Felici, Claudio Moretti, Coralla Ciccolini e Francesco Martini. La regia è di Andrea Doretti

LE PRIME PUNTATE

“GILLES VILLENEUVE”

L’ACROBATA DELLA FORMULA UNO

Rai3, 1 ottobre, ore 22.40

La prima puntata è dedicata a un eroe della Formula 1, a trent’anni dall’incidente che gli è stato fatale: Gilles Villeneuve, il pilota che giocava con il pericolo e teneva il mondo con il fiato sospeso fra gli anni Settanta e Ottanta, quando la Formula 1 era uno sport ad altissimo rischio. Alex Zanardi, che di coraggio se ne intende, è il narratore ideale.

La vita di Villeneuve percorre gli anni d’oro della Formula 1 e incrocia le storie degli eroi di quel tempo. “Sfide” le racconta, come sempre, con testimonianze dirette (raccolte, fra gli altri, da campioni come Jody Scheckter, Jacques Lafitte e Patrick Tambay) e retroscena ricchi di dettagli inediti (pescando nella memoria, fra gli altri, di Luca Cordero di Montezemolo, ex responsabile della squadra corse Ferrari, e di Mauro Forghieri, all’epoca direttore tecnico).

Gli esordi come pilota di motoslitte in Canada, l’arrivo in Formula 1, l’affetto di Enzo Ferrari, l’amore per la bella Joahanna, le delusioni e le vittorie, le grandi imprese, l’incoscienza, i freni consumati e le auto distrutte, la lealtà  e il tradimento, l’ultimo incidente: Villeneuve non ha mai vinto un mondiale ma la sua storia, straordinaria, è entrata nella leggenda. Merita di essere ricordato, trent’anni dopo, alla maniera di “Sfide”.

IL MONDIALE DEI DESTINI INCROCIATI

Rai3, lunedì 8 ottobre, ore 22.40

Sono passati 30 anni da quell’indimenticabile notte del luglio ‘82, la notte in cui l’Italia vinse i Mondiali di calcio in Spagna. La notte trasformata in un’icona da immagini indelebili: l’urlo di Tardelli, il presidente Pertini, Bearzot portato in spalla dai suoi ragazzi. Dietro queste immagini così note, però, si nasconde una storia meno conosciuta che, in occasione del trentennale, Sfide ha voluto raccontare.

E’ una storia da destini incrociati, quelli di due nazionali: il Brasile stellare di Falcao, Socrates e Zico, una squadra che tutti danno per favorita, e l’Italia in affanno e reduce dallo scandalo calcioscommesse di Bearzot, nazionale su cui nessuno punterebbe un soldo. Ma è proprio questa l’occasione in cui la Storia si diverte a rovesciare i pronostici. Attraverso la testimonianza dei giocatori del Brasile 1982, Sfide ripercorre il mondiale dal punto di vista dei verdeoro: Falcao, Zico, Socrates, Junior, Serginho e Cerezo sono i testimoni di questo racconto mondiale, punto di vista inedito degli sconfitti eccellenti. In parallelo scorre il film del mondiale azzurro, quello con un colpo di scena sul finale, raccontato dalle voci dei campioni 82: Zoff, Conti, Collovati, Gentile, Graziani.

Alex Zanardi ci conduce e ci guida in questa indimenticabile favola azzurra

Rispondi