Sky Cinema prossimamente 6 nuove produzioni originali

Cinque storie che raccontano la realtà  italiana di questi anni, da  angolazioni finora non frequentate dalla fiction. Ed una per sognare. Sky Cinema intensifica il suo impegno nella realizzazione di storie originali e si appresta a narrare gli anni che viviamo con 6 nuove, grandi produzioni originali in più puntate, che utilizzano chiavi e dosi inedite di contenuti tratti dal vivere quotidiano: dalla commedia familiare ai risvolti psicologici del vivere di oggi, dalla provincia più tranquilla che si trasforma in luogo di storie gialle a ritmo di commedia,  a storie nuove di zecca su come si è trasformato  il crimine in Campania dai tempi di Gomorra. Fino  a una storia a sorpresa che sconfina  nel mito,  da vivere attraverso gli occhi di un grande, intramontabile, eroe.

E per le sue nuove produzioni, che promettono due grandi annate all’insegna della fiction italiana di qualità , Sky sceglie ancora una volta  la strada  dell’innovazione e della qualità  stilistica e   narrativa, con  volti amati dal grande pubblico come protagonisti.

Il debutto nella commedia è avvenuto lo scorso Natale, con ottimi risultati: la coppia comica Brignano-Gassman è stata accolta dal gradimento degli abbonati e prosegue quest’anno con un secondo appuntamento natalizio per tutta la famiglia con la nuova coppia Gassman-Orlando. Le riprese di “Un Natale con i Fiocchi” si stanno concludendo in questi giorni a Roma. Il cast è completato da due volti femminili d’eccezione: Valentina Lodovini e Carla Signoris.

Dopo il debutto sul piccolo schermo di Elio Germano – che con il ruolo ispirato a Felice Maniero in “Faccia D’Angelo” ha potuto dimostrare ancora una volta il suo grandissimo talento e conquistato circa 1milione e 400mila spettatori medi cumulati, è la volta di Filippo Timi, sul set in questi giorni in Toscana per le riprese “I Delitti del BarLume”, tratto dai bestseller di Marco Malvaldi. Commedia e plot giallo convivono perfettamente in questa mini-serie, che farà  immergere lo spettatore nelle avvincenti indagini su delitti di provincia, scandite dall’irresistibile comicità  toscana.

A novembre, un altro grande nome del cinema italiano inizia una produzione targata Sky: sarà , infatti, Sergio Castellitto il protagonista di “In Treatment”, attesissima versione italiana dell’intensa serie drama su uno psicanalista “faccia a faccia” con i propri pazienti. Dirige i 35 episodi Saverio Costanzo.

A febbraio 2013 inizieranno le riprese di “1992”, serie in 10 episodi su alcuni personaggi la cui vita si intreccia con l’inchiesta del pool Mani Pulite. Dall’arresto di Mario Chiesa, fino alla nuova alba di quella che sarà  la recente storia italiana, la politica fa da sfondo a un dramma in cui finzione e realtà  si mescolano per restituire un potente affresco di quell’epoca.

Sempre nel 2013, primo ciak per “Gomorra“:   la supervisione artistica della serie ispirata al romanzo di Roberto Saviano è affidata a Stefano Sollima, che dopo l’esperienza di “Romanzo Criminale” è sicuramente tra i realizzatori più apprezzati del mercato. Sollima sarà  anche regista del pilot e dell’ultimo episodio.

UN NATALE CON I FIOCCHI

Si stanno concludendo a Roma le riprese del film tv UN NATALE CON I FIOCCHI. Dopo il successo della commedia on the road  “Un Natale per due” — oltre 3 milioni di spettatori medi cumulati ad oggi –   Sky Cinema prepara il nuovo appuntamento natalizio per tutta la famiglia, girato in 6 settimane tra la capitale e Sulmona e che sarà  in onda a Natale 2012.

Per questa seconda produzione natalizia, Sky Cinema attinge ad un classico delle commedia all’italiana: l’incontro-scontro tra “guardie e ladri”. E punta sulla nuova coppia formata da Alessandro Gassman e Silvio Orlando.

Riconfermata la squadra dei realizzatori al gran completo: dalla produzione — affidata a Wildside — al regista Giambattista Avellino agli sceneggiatori Domenico Bencivenni, Marco Martani e Alessandro Saverni.

Protagonisti della storia sono Lino Fiocchi, interpretato da Silvio Orlando, poliziotto dall’animo buono e ingenuo, ed Alex Morelli (Alessandro Gassman), che sbarca il lunario facendo rapine.

I due sono amici d’infanzia e si rincontrano per caso, dopo trent’anni, alcuni giorni prima di quello che sarà  il Natale più sgangherato delle loro vite. Alex fa credere al poliziotto di essere diventato ladro per necessità , disoccupato a causa della crisi, con una famiglia da mantenere e un figlio malato. Lino ha un debito del passato con il suo vecchio amico e per questo vuole aiutarlo ad ogni costo. Per sostenere la farsa, Alex ingaggia una “falsa famiglia”, ma gestire le premure dell’amico, le richieste della finta moglie, la prostituta Barbara (Valentina Lodovini) e gli obblighi criminali del suo “lavoro”, è un’impresa che si rivela ben presto impossibile. L’impegno di Lino nel cercare di redimerlo ha il risultato di distruggergli la carriera da malfattore, ma, alla fine, gli regalerà  anche una vera occasione di riscatto. Nel cast anche Carla Signoris nel ruolo di Claudia, moglie di Lino Fiocchi.

IN TREATMENT

In Treatment è la versione italiana dell’omonima serie cult americana realizzata da HBO. Una serie innovativa e rivoluzionaria per l’argomento trattato — le sedute psicanalitiche di un terapeuta con alcuni pazienti – e per la struttura narrativa che ne determina una programmazione quotidiana: una puntata al giorno per ciascuno dei cinque pazienti in terapia.

L’adattamento italiano vede protagonista Sergio Castellitto. Sarà  lui a dare volto a Giovanni, l’analista che ogni giorno, per sette settimane, incontra i suoi pazienti: il lunedì Sara, tormentata da una relazione difficile e dall’invaghimento per Giovanni. Martedì il paziente è Dario, poliziotto undercover che ha indagato all’estero su una potente organizzazione criminale ed è alle prese con il “fantasma” di una sanguinosa indagine, mentre ogni mercoledì l’incontro è con Alice, giovane ballerina con un inconfessabile trauma. Le sedute del giovedì sono con Lea e Pietro, una coppia in crisi, mentre venerdì è Giovanni a diventare paziente e confrontarsi con la sua vecchia amica e mentore Anna.

Il percorso psicanalitico di ciascun paziente si intreccia con quello di Giovanni, alle prese con dubbi etici e morali e la crisi che sta attraversando con la moglie Eleonora, per costruire una serie intesa e drammatica, un viaggio dentro la mente e il cuore di personaggi appassionanti.

Sarà  Saverio Costanzo (“Private”, “In memoria di me”, “La solitudine dei numeri primi”) a dirigere i 35 episodi, prodotti da Lorenzo Mieli e Mario Gianani (Wildside) per Sky Cinema e scritti da Ludovica Rampoldi, Stefano Sardo, Alessandro Fabbri, Ilaria Bernardini e Giacomo Durzi.

Sia il progetto italiano che la versione americana – che in tre stagioni ha raccolto decine di premi tra cui due Emmy e un Golden Globe- si ispirano al format israeliano “Be Tipul”, ideato dal regista e sceneggiatore Hagai Levi, di cui sono stati realizzati adattamenti per 13 paesi.

Le riprese inizieranno a metà  novembre e la messa in onda è prevista per marzo 2013.

I DELITTI DEL BARLUME

Il caso editoriale italiano degli ultimi anni, uno degli attori più apprezzati del momento, una serie di delitti di provincia e un gruppo di attempati toscanacci dalla battuta pronta. Questi gli ingredienti principali della nuova mini-serie di Sky Cinema I DELITTI DEL BARLUME, di cui sono attualmente in corso le riprese all’Isola d’Elba.

E’ Filippo Timi ad interpretare Massimo, l’ironico, sarcastico e arguto barista/detective creato dalla penna di Marco Malvaldi. Lo scrittore pisano, una delle sorprese del mercato editoriale degli ultimi anni, con le quattro storie ambientate nel BarLume ha conquistato schiere di appassionati lettori e venduto oltre  1 milione di copie.

Per Timi si tratta del debutto televisivo, dopo aver lavorato con i più importanti registi italiani (Salvatores, Bellocchio, Montaldo, Comencini, Ozpetek, Placido).

Le storie si svolgono nell’immaginaria cittadina di Pineta,  nel litorale toscano, dove tutto ruota intorno al bar, centro nevralgico e strategico di qualsiasi comunità  di provincia che si rispetti. Massimo, ex matematico, ha abbandonato l’università  per dedicarsi al BarLume e trasformarlo in un locale “a modino”. Ma non ha fatto i conti con Ampelio, Pilade, Gino e Aldo, quattro buontemponi “diversamente giovani” che trascorrono qui le giornate, tra una briscola e un caffè, ed hanno il brutto vizio di commentare tutto e tutti con il tipico umorismo toscano senza peli sulla lingua.

Una presenza molesta, solo parzialmente bilanciata da quella piacevole di Tiziana, l’avvenente aiutante di Massimo, scelta per le sue forme e per abbassare l’età  media delle presenze fisse del BarLume.

La routine di tutti i giorni è improvvisamente spezzata da un omicidio e l’eterogeneo gruppo si trasforma, più o meno involontariamente, in una squadra di detective improvvisata. L’intuito di Massimo, la propensione dei “detective in camiciola e infradito” a non farsi mai gli affari propri saranno determinanti nel far luce sui casi.

La trasposizione televisiva de “Il re dei giochi” e “La carta più alta”, gli ultimi due volumi della “serie del BarLume” edita da Sellerio, è realizzata per Sky Cinema da Carlo Degli Esposti, con la sua casa di produzione Palomar, la stessa che ha portato con successo in TV le storie di Montalbano, ideate da Andrea Camilleri. La regia è di Eugenio Cappuccio, mentre la scrittura del progetto è coordinata da Francesco Bruni, autore di molti film di Virzì oltre che regista   e sceneggiatore di ‘Scialla’ con Fabrizio Bentivoglio. Le riprese si concluderanno a novembre 2012 e le due puntate saranno in onda nella primavera 2013.

Nel cast debutta Enrica Guidi (Tiziana) e ad interpretare i pensionati-detective, sono Carlo Monni (Ampelio), Atos Davini (Pilade), Massimo Paganelli (Aldo), Marcello Marziali (Gino), questi ultimi due “giovani promesse” al loro debutto sul piccolo schermo.

1992

Sono passati vent’anni da quando, il 17 febbraio 1992, scattava il primo arresto della maxi-inchiesta denominata “Mani Pulite”, quello di Mario Chiesa: è il simbolico inizio di Tangentopoli.

Proprio con la scena dei soldi delle tangenti buttati nel water dall’allora presidente del Pio Albergo Trivulzio si apre “1992”, le cui riprese avranno inizio nella primavera 2013.

Una serie in 10 episodi che vede al centro del racconto sei italiani, persone comuni la cui vita si intreccia con la più grande inchiesta italiana. Un punto di vista inedito e appassionante su uno dei momenti più decisivi della storia del nostro paese.

Un poliziotto che collabora con il pool e si confronta le contraddizioni etiche del sistema; un pubblicitario decisamente anticonformista, un reduce della guerra irachena che trova in parlamento la sua grande occasione di riscatto; una giovane soubrette che ha scommesso tutto sull’appoggio dei potenti e che ora deve rapidamente trovare nuovi protettori; una giornalista che vuole ad ogni costo arrivare per prima sulla notizia; una giovane che si ribella alla famiglia finché suo padre non viene inquisito.

Si respira attorno ai protagonisti, puntata dopo puntata, un sentimento di “rivoluzione”. Ognuno di loro, intuisce a suo modo la straordinaria potenzialità  del momento e sa di avere davanti l’occasione della propria vita: il vento del cambiamento soffia in una direzione imprevedibile, qualcuno saprà  sfruttarlo a proprio vantaggio, qualcun altro verrà  inesorabilmente travolto.  Nel bene o nel male, per loro nulla sarà  più come prima.

Ogni puntata racconta un mese di quel fatidico anno, partendo dal quel primo arresto per concludersi a dicembre, con l’avviso di garanzia al segretario del PSI Bettino Craxi.

Lo sviluppo del progetto è affidato a Lorenzo Mieli e Mario Gianani per Wildside, mentre la scrittura delle sceneggiature delle 10 puntate è curata da Alessandro Fabbri, Ludovica Rampoldi e Stefano Sardo, con la supervisione di Nicola Lusuardi. L’idea del progetto è di Stefano Accorsi, che partecipa allo sviluppo creativo della serie.   La messa in onda è prevista per la fine del 2013.

GOMORRA

Sarà  Stefano Sollima a dirigere la serie “Gomorra”, attualmente in fase di scrittura, le cui riprese sono previste per la primavera 2013. L’acclamato regista di “Romanzo Criminale” oltre a dirigere alcuni episodi avrà  un ruolo di supervisione artistica sul progetto.

La sceneggiatura è affidata a Stefano Bises, Leonardo Fasoli e Ludovica Rampoldi, con la collaborazione dello stesso Sollima. Roberto Saviano firma la direzione artistica   del progetto, per un’ideale prosecuzione delle linee narrative di Gomorra. I 12 episodi da 50 minuti riprendono e sviluppanoi temi del romanzo. La storia di tre “regni” criminali si intreccia a quella del traffico di droga, al riciclaggio di denaro, agli affari loschi intorno ai rifiuti e ai grandi appalti e svela connivenze con la politica e la finanza.

La produzione è affidata a Cattleya, con la collaborazione di Fandango che ha prodotto l’adattamento cinematografico diretto da Matteo Garrone. La messa in onda è prevista per la primavera 2014.

Di tutt’altro genere la produzione tratta dal più popolare personaggio ideato in Italia, una sorpresa per tutte le età ,   in perfetto stile Sky.

LE ALTRE PRODUZIONI SKY CINEMA

Prima di queste produzioni, Sky Cinema ha sperimentato negli anni il gangster movie con  “Romanzo Criminale — La Serie” e “Faccia d’angelo”, il thriller con “Nel Nome del male”, il biopic con  “Moana”, la prima commedia “Un Natale per due

Rispondi