Un anno di rugby — su Sky Sport 3 il 30 e 31 Dicembre 2012

rugbychampionship

Domenica 30 dicembre su Sky Sport 3 HD (canale 203) giornata dedicata al meglio del rugby dell’anno che si sta per chiudere. “Un anno in un giorno”; questo il titolo di uno speciale di 24 ore diviso in blocchi, che si ripeteranno per 4 volte. Si partirà  alle 06.00 di domenica per terminare alla stessa ora di lunedì 31 dicembre.

Rivivremo le emozioni della partita vinta dall’Italia nel Sei Nazioni 2012, allo stadio Olimpico di Roma, quando all”ultima giornata gli azzurri riuscirono ad imporsi sulla Scozia per 13-6. Quello del 17 marzo scorso è stato il sesto successo sugli scozzesi da quando l’Italia è entrata nel prestigioso torneo europeo per nazioni.

Il Galles si aggiudica il Sei Nazioni 2012 con l’undicesimo Grande Slam della sua storia, vincendo cioè tutte le partite in programma. Il match decisivo è quello dell’ultima giornata contro la Francia, giocata il 17 marzo e vinta 16-9.

Heineken Cup, la Champions League del rugby, il campionato con più intensità  che ci sia. La finale è un derby irlandese, Leinster contro Ulster. La Coppa va al Leinster per la terza volta negli ultimi quattro anni. Finale senza storia, 42-14 per la squadra di O’Driscoll.

Super 15, il rugby più spettacolare per eccellenza. I grandi nomi neozelandesi, sudafricani e australiani giocano in questo torneo. La finale è una sorta di All Blacks-Springboks con la sfida tra Chiefs e Sharks. Vincono i neozelandesi Chiefs (60-37).

Ed ancora: la vittoria del Biarritz nell’Amlin Challenge Cup, la finale dell’AVIVA Premiership, il campionato inglese, col primo storico successo degli Harlequins sui Tigers di Castrogiovanni e le finali dei campionati provinciali sudafricano, con il ritorno al vertice, dopo undici anni, di Western Province, e neozelandese, con il “classico” Canterbury-Auckland.

Chiusura alla grande con gli All Blacks, un nome, una garanzia: la squadra numero uno del ranking mondiale da novembre 2009. Ripercorreremo la stagione quasi perfetta dei campioni del mondo della Nuova Zelanda, con i test-match di giugno contro l’Irlanda, la conquista del Rugby Championship, l’ex Tri Nations, e una striscia di imbattibilità  che si è fermata solo a novembre, a quota venti partite, a Twickenham, di fronte all’Inghilterra

Rispondi