Le iene – anticipazioni puntata 23/03/2011

Mercoledì 23 marzo 2011 alle ore 21.10 nuovo appuntamento con “Le Iene Show”, con servizi, indagini e reportage esclusivi. In diretta dallo studio 4 di Cologno Monzese, Luca e Paolo e Ilary Blasi.

Le recentissime operazioni militari in Libia sono diventate terreno di scontro tra gruppi politici e nazioni interventiste e non. Ma cosa ne pensano i diretti interessati di ciò che sta succedendo nel loro paese? Per capire quali siano gli umori, le speranze e le paure in merito al conflitto che da diverse settimane vede contrapposti i fedelissimi di Muammar Gheddafi e i ribelli che vorrebbero destituirlo, Enrico Lucci intervista diversi libici residenti in Italia. Uno spaccato delle apprensioni di persone comuni che hanno lasciato in patria amici e famigliari, da diversi giorni all’oscuro delle loro condizioni perché risulta impossibile utilizzare persino i telefoni per contattarli.

Da diversi anni Mauro Casciari si sta occupando di una truffa relativa a molti autovelox truccati per indicare una velocità  di transito delle automobili superiore a quella effettiva. A portare la Iena sul caso era stato l’incremento esponenziale delle multe avvenuto in alcuni comuni (come Pincara e Buccinasco) e il conseguente malumore di tutti quegli automobilisti che, dubbiosi, volevano far luce sulla regolarità  dei sistemi di dissuasione. Un meccanismo su cui la trasmissione di Italia 1 aveva iniziato a far luce tre anni fa e che ora, dopo tutti gli accertamenti da parte della Guardia di Finanza, ha portato alla denuncia di 558 persone (per associazione a delinquere, truffa, frode, fatture false e bancarotta fraudolenta) e allo smantellamento della società  che gestiva irregolarmente gli autovelox in tutta Italia. Un sistema che ha portato, con oltre 82.000 multe indebite, a emettere sanzioni per oltre 11 milioni di euro con un giro di affari che ha permesso al gestore della società  di acquistare oltre 200 immobili sul territorio nazionale. Mauro Casciari, a fronte di quanto accaduto in questi giorni, torna a intervistare il titolare dell’agenzia responsabile dell’illecito – che continua a respingere ogni tipo di accusa – e il Generale della Guardia di Finanza di Brescia, che ricostruisce vari anni di indagine, sottolineando anche il ruolo avuto dalle Iene nell’intera vicenda. Un ruolo sottolineato anche dall’invito rivolto a Mauro Casciari di partecipare come relatore alla conferenza stampa dell’indagine indetta dalla Guardia di finanza del comando provinciale di Brescia.

Matteo Viviani si è recato a Saluggia, un piccolo comune nel vercellese che conta circa 4.000 abitanti. Un centro cittadino come tanti se non fosse che proprio lì sono state stoccate la maggior parte dei rifiuti radioattivi prodotti in Italia, prima che il referendum del 1987 chiudesse, di fatto, le centrali nucleari presenti sul territorio nazionale. Ma, considerando anche la vicinanza del sito alla Dora Baltea che, pochi chilometri più a valle, si immette nel Po, come vengono controllate e custodite tali sostanze? La Iena fa luce su questo sito dove tonnellate di rifiuti pericolosissimi come barre d’uranio, sostanze radioattive liquide, e ben 5 chilogrammi di plutonio sono conservati per evitare che una fuoriuscita di queste sostanze (soprattutto quelle liquide) possano minare l’ambiente e la salute della popolazione.

Sabrina Nobile intervista nuovamente i politici italiani sull’Unità  d’Italia. Come se la caveranno questa volta?

Dopo le ultime “disavventure” accorse a Mario Balotelli, come il fallo che gli è costato l’espulsione nella partita di Europa League Manchester City – Dinamo Kiev e la non convocazione nella nazionale Italiana, le Iene decidono di fare una sorpresa al bomber italiano per cercare di tirargli su il molare. Nonostante inizialmente Mario sembri di malumore e preferisca non parlare, la Iena Rosario Rosanova non si arrende e lo coglie sul suo “punto debole”, ovvero il suo idolo

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *